Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Evento sull’innovazione all’Ambasciata d’Italia a Parigi: “The Italian Deeptech Ecosystem: ready to take off?” (24 ottobre 2023)

F9NyE-NXMAAav85

L’Ambasciata d’Italia a Parigi ha ospitato il 24 ottobre la Conferenza “The Italian Deeptech Ecosystem: ready to take off?” con l’obiettivo di mettere in contatto l’ecosistema italiano dell’innovazione con i principali investitori ed attori del settore francesi, al fine di favorire collaborazioni e sinergie.

L’evento è stato co-organizzato da ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, da 360 Capital, società specializzata in investimenti di venture capital early stage, con sedi a Milano e Parigi, da Italian Tech Alliance, l’associazione italiana del Venture Capital, degli investitori in innovazione (business angel, family office e corporate) e delle start-up e PMI innovative italiane.

“Il Trattato del Quirinale prevede che Italia e Francia collaborino per garantire che la ricerca scientifica e tecnologica supporti sempre più efficacemente settori cruciali e strategici ad alto contenuto innovativo e tecnologico, essenziali per le transizioni ecologica ed energetica”, ha affermato l’Ambasciatrice D’Alessandro nel suo intervento di apertura.

Luigi Ferrelli, Direttore dell’Ufficio ICE di Parigi, Emanuele Levi, General Partner di 360 Capital e Francesco Cerruti, Direttore di Italian Tech Alliance hanno rilevato come la Francia rappresenti la seconda destinazione al mondo per gli investimenti nel settore Deeptech, tecnologie ad alto impatto fondate su scoperte scientifiche o innovazioni ingegneristiche. “Data la necessità di innovazioni nel settore climatico, della salute e dell’industria, il Deeptech avrà un impatto importante sulle nostre economie e sulle nostre società per i prossimi decenni”.

Le oltre 50 Venture Capitalists e 25 Startups presenti hanno poi preso parte a due tavole rotonde sull’impatto delle società e delle Università italiane nel settore; a varie sessioni di pitch; alla presentazione di applicazioni tecnologiche innovative e a momenti di networking tra stakeholders italiani e francesi.