Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Cerimonia di consegna dell’onorificenza al grado di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana al Dottor Francesco Sette

foto news onorificenza Dott. Sette

In occasione dell’evento di celebrazione del centenario del Centro nazionale delle ricerche che si è svolto ieri all’Ambasciata d’Italia a Parigi e alla presenza della Presidente del Cnr, Maria Chiara Carrozza, l’Ambasciatrice d’Italia in Francia, Emanuela D’Alessandro, ha consegnato, a nome del Presidente della Repubblica, l’onorificenza al grado di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana al Dottor Francesco Sette, Direttore Generale dello European Synchrotron Radiation Facility (ESRF) di Grenoble.

Nel corso della cerimonia, l’Ambasciatrice ha sottolineato come al Direttore Generale Sette “è riconosciuto un profilo di altissimo livello, sia per il suo apporto diretto alla ricerca sia per il suo contributo eccezionale e la sua visione nella gestione di infrastrutture di ricerca di livello internazionale, con impatto sulla ricerca di base, sul trasferimento tecnologico, sulla formazione di giovani ricercatori e con contributi molto importanti anche alla diplomazia scientifica”.

Il Direttore Generale Sette, dopo aver conseguito il Dottorato in fisica nel 1982 all’Università “La Sapienza” di Roma attraverso ricerche effettuate presso i Laboratori Nazionali di Frascati dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, ha intrapreso una brillante carriera che l’ha portato dapprima negli Stati Uniti e poi in Francia. Il Dottor Sette è considerato internazionalmente come uno dei pionieri della ricerca con la luce di sincrotrone. Nel 2018 ha ricevuto anche il “Premio Friedel-Volterra”, che onora la memoria del fondatore del CNR, il fisico e matematico Vito Volterra, e del fisico della materia condensata Jacques Friedel. Un premio che è conferito congiuntamente dalla Società Italiana di Fisica (SIF) e dalla Société Française de Physique ai fisici che abbiano contribuito ad importanti collaborazioni italo-francesi. Dal 2009, è stato nominato Direttore Generale dell’ESRF dove è stato riconfermato per 4 mandati consecutivi.