Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

SMAU Italy RestartsUp in Paris

Data:

23/03/2022


SMAU Italy RestartsUp in Paris

Si è svolta questa sera, in Ambasciata, la presentazione dell’evento “SMAU Italy RestartsUp in Paris” (https://www.smau.it/paris), iniziativa volta a stimolare l’avvio di nuove collaborazioni tra l’ecosistema italiano dell’innovazione e quello francese, con la partecipazione di oltre duecento rappresentanti, italiani e francesi, del mondo delle startup e dell’innovazione, che hanno preso parte all’appuntamento insieme a investitori e rappresentanti istituzionali. Il programma dei lavori proseguirà domani e dopodomani con incontri e workshop presso “Station F”, il più grande campus di startup francese, situato nel cuore del 13° arrondissement di Parigi, che ha accolto sin dalla sua fondazione oltre 1.000 startup, alcune delle quali divenute oggi importanti imprese internazionali.

La tappa parigina costituisce il primo degli appuntamenti internazionali di Smau, organizzati in collaborazione con la rete diplomatica e con ICE per promuovere la collaborazione tra startup, investitori, imprese dell’ecosistema italiano dell’innovazione e dei principali partner internazionali del settore.

Nel suo intervento di apertura dell’incontro l’Ambasciatrice Teresa Castaldo ha sottolineato come il sostegno alle startup e all’innovazione rappresenti uno dei punti cardine dell’azione promozionale del sistema economico e industriale italiano realizzata in Francia dall’Ambasciata insieme alle altre Istituzioni del Sistema Italia. “Il nostro lavoro a supporto del sistema italiano dell’innovazione si inserisce nel quadro delle iniziative definite dal Governo per sostenere gli attori impegnati in questo campo, per accompagnarli nella loro crescita in Italia e all’estero” ha argomentato l’Ambasciatrice.

“La Farnesina, insieme a ICE e al Fondo Nazionale per l’Innovazione di Cassa Depositi e Prestiti “, ha proseguito, “lavora intensamente mettendo in campo un’azione promozionale di ampio respiro intesa ad innalzare il profilo dell’ecosistema delle start-up e moltiplicare le opportunità di attrazione di investimenti esteri”, ha dichiarato l’Ambasciatrice Castaldo. “Tra le iniziative poste in essere dal Governo, rientrano l’organizzazione del primo evento internazionale in ambito G20 dedicato al mondo dell’innovazione, il G20 Innovation League, tenutosi a Sorrento il 9-10 ottobre come evento collaterale del G20 Commercio, e il potenziamento del “Global Startup Programme” realizzato in collaborazione con ICE.

“Italia e Francia” ha proseguito l’Ambasciatrice Castaldo, “attraverso il Trattato del Quirinale, hanno voluto sancire al massimo livello l’impegno a lavorare insieme in questi settori, mettendo in atto un rinnovato sforzo di sostegno all’innovazione, coinvolgendo attori pubblici e privati in tutti gli ambiti essenziali della vita sociale ed economica dei nostri Paesi al servizio della competitività dell’industria europea”.

All’iniziativa hanno preso parte anche il Presidente di SMAU, Pierantonio Macola; l’Assessore alla Ricerca, Innovazione e Startup della Regione Campania, Valeria Fascione; la Presidente di Trenord, Federica Santini.

Nel suo intervento, Macola ha posto in evidenza come il futuro dell’innovazione sia legato sempre più alla collaborazione tra imprese e startup – “Innovazione significa sviluppo economico, sviluppo sociale e, oggi più che mai, sostenibilità”, ha egli argomentato, sottolineando il valore aggiunto che può rappresentare “la messa in connessione di tutti i luoghi dell’innovazione”. Un impegno che SMAU realizza già da 59 anni in Italia, presso la storica sede di Milano, estendendo progressivamente la propria azione all’intero territorio italiano e, dal 2015, all’Europa, con un’azione concentrata su Berlino, Londra e Parigi.

L’Assessore Fascione, nel sottolineare i solidi legami tra la Regione Campania e la Francia che si estendono al campo della ricerca e ricerca e Innovazione anche grazie alla presenza di importanti attori industriali nel territorio della Regione, ha posto l’accento sul forte dinamismo dell’ecosistema dell’innovazione della Campania, che si sta sempre più affermando come piattaforma di innovazione di livello mondiale. Un ecosistema che punta a stimolare la competitività e attrarre nuovi talenti, imprese e investimenti, potendo contare sulla presenza di 7 università, 40 centri di ricerca avanzata, 7 distretti Hi-tech, 30 strutture di tech transfer, oltre 1.300 startup innovative. “Il Polo Tecnologico di San Giovanni a Teduccio dell’Università Federico II, grazie agli investimenti fatti dalla Regione Campania, è diventato uno degli hub più importanti dedicato alle competenze digitali”, ha proseguito l’Assessore, “che offre ogni anno una ricca offerta di percorsi di formazione aggiornamento”.

La Presidente di Trenord, Federica Santini, ha per parte sua voluto condividere l’esperienza della seconda azienda italiana del settore della mobilità, una grande realtà imprenditoriale “che ha saputo reagire alle sfide poste dalla pandemia, grazie al costante supporto del governo centrale e nazionale e grazie alla sua marcata attitudine all’innovazione”, ha dichiarato Santini. “Il settore della mobilità è stato ferito, ha saputo tenere la schiena dritta per reggere la responsabilità di essere servizio pubblico, ed oggi è chiamato, di nuovo, ad essere vettore di resilienza nella gestione dell’emergenza profughi collegata al conflitto russo-ucraino”.

L’evento organizzato in Ambasciata costituisce il primo incontro realizzato in collaborazione con SMAU a Parigi per rafforzare la collaborazione tra l'ecosistema italiano e quello francese. 33 le startup italiane selezionate, attive nel settore agroalimentare, dell’energia, della salute, ma anche del manifatturiero e della mobilità sostenibile, che partecipano all’iniziativa insieme ad affermate realtà imprenditoriali italiane particolarmente attive nel campo dell’innovazione, come Enel, Snam, Iren, Siram Veolia, Edison, Angelini, Ferrovie dello Stato, Trenord, Clementoni. A queste si unisco i gruppi francesi LVMH, Carrefour, L’Oreal, RATP Group, Bouygues Telecom, Servier, Veolia che hanno ugualmente manifestato il loro interesse per l’iniziativa.


621