Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

GIORNATA DEL DESIGN ITALIANO

Data:

24/03/2022


GIORNATA DEL DESIGN ITALIANO

L’Ambasciata d’Italia a Parigi ha celebrato la sesta Giornata del Design Italiano nel mondo nella prestigiosa cornice della manifestazione “Maison&Objet”, che inaugura oggi l’edizione 2022. La conferenza “IDD - The Diesel adventure: from fashion to sustainable design”, organizzata dall’Ambasciata con il Gruppo OTB e la collaborazione di ICE - Agenzia e del Consolato Generale a Parigi, “è il risultato di un partenariato speciale costruito con il Gruppo OTB, uno dei brand maggiormente rappresentativi della moda e del design italiano e tra i più attivi, oramai da molti anni, sui temi della sostenibilità”: sono queste le parole con le quali l’Ambasciatrice Castaldo ha presentato l’iniziativa che vede ospite d’onore Andrea Rosso, Sustainability Ambassador di Diesel, marchio storico italiano della moda e del design del Gruppo OTB.

“Il dibattito di oggi tra Andrea Rosso Roddy Clarke, giornalista esperto di design e prestigiosa firma del Financial Times, ha offerto numerosi ed assai interessanti spunti di riflessione sul contributo che l’industria del design puo’ portare al tema della sostenibilità”, ha proseguito l’Ambasciatrice Castaldo. “Il design è infatti una forma di creatività che da secoli incarna il genio italiano più autentico, coniugando tradizioni culturali, inventiva, capacità di innovazione dell'industria e dei territori”. “Tra le sfide che il settore si trova oggi ad affrontare vi è sicuramente il favorire un cambiamento dei processi e delle abitudini di consumo nella direzione di uno stile di vita più sostenibile per il pianeta. L'industria del design può farlo prima di tutto ripensando i processi produttivi, ma anche sviluppando nuovi materiali e progettando nuovi oggetti che favoriscano questo passaggio, tenendo presente l'intero ciclo di vita del prodotto finale sin dalle prime fasi della sua concezione”, ha proseguito l’Ambasciatrice.

Approfittando delle sinergie offerte da “Maison&Objet”, evento di grande rilevanza internazionale divenuto sempre più un riferimento per le aziende italiane che operano nel settore del Design - come testimonia la presenza di oltre 150 nostre aziende presso il padiglione nazionale allestito con l’ICE - l’evento di oggi “persegue l’obiettivo di offrire un contributo qualificato alla ricerca di soluzioni che, coniugando il meglio della nostra ingegneria, architettura, innovazione e creatività, consentano di limitare l'uso delle risorse naturali e ridurre il nostro impatto sull’ecosistema” e, sempre nelle parole dell’Ambasciatrice Castaldo, “rappresenta inoltre un’importante tappa di avvicinamento al Salone del Mobile di Milano, principale manifestazione italiana ed appuntamento imprescindibile a livello mondiale del settore design. Eventi come questo, così come l'Esposizione Universale che la Città di Roma si candida ad ospitare nel 2030, possono offrire una importantissima vetrina internazionale per tutti gli attori del settore e un'occasione unica per confrontarsi e trovare soluzioni ai problemi della rigenerazione urbana, del riuso e del riciclo dei materiali, temi oggi divenuti un imperativo urgente”.

“Il sostegno delle istituzioni Italiane all'export del settore non si è mai interrotto ed è stato rafforzato nel periodo post-pandemico con risultati estremamente soddisfacenti” ha proseguito l’Ambasciatrice. “L'export italiano ha dimostrato una resistenza e una capacità di ripresa straordinaria. Il 2021, poi, ha rappresentato un anno storico per l'export italiano anche in Francia, che ha superato i livelli pre-covid del 2019, attestandosi a 52,8 miliardi di Euro rispetto ai 50,5 del 2019 e ai 45,1 del 2020. “La Francia anche nel 2021 ha assorbito oltre il 10% delle esportazioni complessive del nostro Paese, confermandosi al secondo posto in assoluto tra i mercati di sbocco per i nostri prodotti: un risultato straordinario, cui il settore dell’arredamento e del design ha offerto un contributo importantissimo con un +22,3% rispetto all’anno precedente”.


622