Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Conferenza stampa di presentazione della 55ma edizione della Biennale d’Arte Internazionale di Venezia.

Data:

19/03/2013


Conferenza stampa di presentazione della 55ma edizione della Biennale d’Arte Internazionale di Venezia.
Si è svolta il 19 marzo presso la sede dell’Istituto Italiano di Cultura di Parigi la tradizionale conferenza stampa di presentazione della 55ma edizione della Biennale d’Arte Internazionale di Venezia che consacrerà quest’anno l’Esposizione Internazionale  al tema del “Palazzo Enciclopedico”. Dinanzi a una folta platea di oltre cento giornalisti ed esperti d’arte l’Ambasciatore d’Italia a Parigi, Giandomenico Magliano, ha rivolto un saluto ai partecipanti, sottolineando il collegamento diretto fra il tema dell’esposizione Internazionale e la tradizione culturale francese che ha visto proprio a Parigi affermarsi il concetto filosofico enciclopedico, nonché evidenziando la funzione della Biennale nel dialogo interculturale e nei processi formativi delle giovani generazioni. Il Presidente della Biennale, Paolo Baratta, accompagnato da Massimo Cioni, Curatore dell’Esposizione Internazionale, alla presenza del Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura, Marina Valensise, ha illustrato i contenuti della manifestazione che avrà luogo dal 1 giugno al 24 novembre 2013 e che coinvolgerà quest’anno 88 paesi partecipanti, alcuni dei quali presenti per la prima volta, come la Repubblica del Kosovo, le Bahamas, l’Angola, il Paraguay, il Kuwait, le Maldive, la Costa d’Avorio, il Bahrein e lo Stato del Vaticano. L’esposizione internazionale  “Il Palazzo Enciclopedico” intende sviluppare un approccio fortemente innovativo al tema della conoscenza intervenendo sulle fonti e l’ispirazione che alimentano la creatività e la produzione artistica. Al termine della presentazione il Presidente della Biennale e il Curatore della Mostra sono stati ricevuti in Residenza per una colazione di lavoro con la partecipazione di critici d’arte di alcuni dei principali media francesi.



346