Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

AL VIA LA SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA NEL MONDO IN FRANCIA: EVENTI E INIZIATIVE PER VALORIZZARE TRADIZIONE, PROSPETTIVE E SOSTENIBILITA' DELLE NOSTRE ECCELLENZE ENOGASTRONOMICHE

Data:

22/11/2021


AL VIA LA SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA NEL MONDO IN FRANCIA: EVENTI E INIZIATIVE PER VALORIZZARE TRADIZIONE, PROSPETTIVE E SOSTENIBILITA' DELLE NOSTRE ECCELLENZE ENOGASTRONOMICHE

Si apre oggi in Francia la Settimana della cucina italiana nel mondo, la rassegna che su iniziativa del Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale vede l’intera rete diplomatico-consolare impegnata nella promozione dei prodotti agroalimentari italiani e nella valorizzazione della dieta mediterranea quale modello di alimentazione e stile di vita sano e sostenibile. Il tema dell’edizione 2021 - tradizione e prospettive della cucina italiana: consapevolezza e valorizzazione della sostenibilità alimentare - consente di promuovere il meglio della filiera agroalimentare e della nostra tradizione “in una terra, quella francese, che ha sempre dimostrato un amore incondizionato per l’enogastronomia del nostro Paese”.

Nell’illustrare il ricco programma che vede la nostra cucina all’onore in tutto il territorio francese, l’Ambasciatrice Teresa Castaldo ha sottolineato come la cucina rappresenti uno strumento fondamentale di promozione del nostro Paese: “i risultati positivi del nostro export agroalimentare insieme all’interesse turistico che i percorsi enogastronomici suscitano in milioni di francesi testimoniano l’efficacia di iniziative come la Settimana della cucina italiana nel mondo che valorizzano la qualità dei prodotti, la nostra enogastronomia e il nostro stile di vita, ma sottolineano soprattutto la sinergia tra cultura, economia e valorizzazione dei territori”.

“Lo stretto coordinamento dell’azione della rete consolare, degli istituti di cultura, degli attori del Sistema Paese (ICE e ENIT), delle associazioni e degli attori privati del settore” – ha proseguito l’Ambasciatrice castaldo – ha permesso di offrire ai francesi "uno sguardo a 360 gradi sulla nostra cucina, uno spaccato quanto più diversificato delle nostre eccellenze enogastronomiche, adattando l’azione di promozione alle particolarità dei diversi territori e alle diverse categorie di pubblico".

A Parigi L'Ambasciata d'Italia e la Rappresentanza Permanente presso le Organizzazioni Internazionali, in collaborazione con l’Ufficio ICE di Parigi presenteranno una degustazione di oltre 40 vitigni autoctoni italiani, patrimonio della nostra ricchezza enologica da scoprire e far conoscere; la degustazione sarà preceduta da una presentazione del Prof. Luigi Moio, Presidente dell'Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino (OIV). Grazie alla collaborazione con l’Ufficio ICE di Parigi, la nota catena Eataly proporrà per tutta la settimana nei suoi locali nel centro del Marais menu dedicati e dimostrazioni culinarie dei più popolari chef e influencer italiani (Armando Scaturchio, Fabrizio Ferrara, Gennaro Nasti, Denny Ambroisi e Luana Belmondo), valorizzando i nostri prodotti, la loro origine e sostenibilità.

Tante le iniziative organizzate dal Consolato Generale a Parigi, sia nella capitale francese che nella città di Lille, che vedono la collaborazione dell’Accademia della Cucina Italiana, delegazioni di Parigi, di Parigi-Montparnasse, di Lille e di Canicattì, della Società Dante Alighieri, della Maison de l’Italie, della Municipalità di Lille e del mondo delle scuole: tanti eventi che permetteranno di riflettere sui temi della sostenibilità e del non spreco alimentare, di valorizzare le opere di Dante e Sciascia e il ruolo che in esse svolge il cibo, di presentare la collaborazione tra il liceo alberghiero parigino Tirel e la scuola professionale di arti e mestieri EUROFORM di Canicattì (nell’occasione sarà anche possibile degustare prodotti tipici del Parco siciliano delle Madonie). Il forte legame tra cucina e cinema sarà, inoltre, valorizzato con una conferenza seguita dalla proiezione delle pellicole “Il pranzo di ferragosto” di Gianni De Gregorio e “La cena” di Ettore Scola. La cucina sarà un volano di valorizzazione turistica grazie alla fornitura da parte dell'ENIT in decine di ristoranti parigini di un set da tavolo raffigurante un paesaggio italiano.

A Lione una masterclass di cucina e pasticceria italiana formerà gli studenti della scuola di Paul Bocuse, gli studenti dei licei saranno chiamati a riflettere sull’Italia sounding, un concerto in un orto valorizzerà la varietà dei nostri prodotti, una conferenza scientifica illustrerà i benefici della dieta mediterranea, in collegamento diretto con l’Emilia Romagna le collettività locali festeggeranno con un pasta-party l’avvento del vino novello Beaujolais e i prodotti pugliesi animeranno una giornata dedicata alle tradizione delle orecchiette.

A Marsiglia saranno i sapori della regione Sardegna ad essere scoperti in un evento organizzato in collaborazione con la Camera di Commercio italiana

A Nizza le mense delle scuole cittadine si tingeranno di bianco, rosso e verde, in collaborazione con la locale Camera di Commercio, con la presentazione di menu italiani e dimostrazioni culinarie sulla pasta fresca e sul tiramisu.

L'offerta di eventi digitali non mancherà: un gioco-premio sui social organizzato dall’ENIT metterà in premio un soggiorno sul Lago di Como; una serie di interviste permetterà di verificare la vera conoscenza da parte dei francesi della cucina italiana, regalandoci simpatici aneddoti; sei influencer francesi realizzeranno in diretta Instagram con ingredienti forniti dall’ENIT in diretta IG la loro ricetta dei bucatini all’amatriciana e la chef Maria Greco Naccarato insieme a Domenico Biscardi del Club Criollo interverranno dai più rinomati ristoranti italiani parigini per presentare il panettone nelle sue versioni più o meno tradizionali.

Tutte le informazioni sugli eventi sono reperibili sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/Semainedelacuisineitalienne realizzata dall'Ambasciata per essere una vetrina di tutte le manifestazioni in Francia della settimana della cucina nel mondo, come avvenuto per le celebrazioni per i 700 anni dalla morte di Dante.


602